(Ri)eccoti

Finalmente. Sì, finalmente ti rivedo, accucciata e impaurita che fingi di essere forte; pensieri troppo grandi si affollano nella mente, non li sai gestire, o, forse sei in grado di farlo, ma non lo sai. No, tu non lo sai. Attenta. Fai attenzione perché stai gettando le basi dell'armatura, e intanto i fantasmi s'ingigantiscono. Hai... Continue Reading →

E Tu… ci sei

E poi ti sale il nervoso, ti senti impotente e resti ferma a guardare il fumo che esce dalle macerie; briciole di idee folli, che ancora bruciano. Ma come ho fatto? Domande senza risposta si librano nell'aria gravando sul cuore, basta, che senso ha? Ho scelto io, tutto da sola; ho inseguito il nulla e... Continue Reading →

X

Il sole splende, ma tu vedi solo le nuvole; il bianco si sposta verso il grigio e pian piano scivoli di nuovo verso il basso. La terra si sgretola ancora una volta, provi a fermare la valanga, solo che non ce la fai, così resti ferma a guardare. E scendi un altro po'. Alzi il... Continue Reading →

Su o giù?

A volte hai l'impressione di non fare abbastanza, di non essere abbastanza. È troppo o troppo poco? Difficile rispondere, dipende dalla prospettiva... sì, esatto la vita è solo una questione di prospettiva; e il bicchiere si svuota e si riempie in continuazione. Uno scrigno che diventa un vaso pieno di fumo, respiri la polvere delle... Continue Reading →

A Iulia

Un'onda va e un'altra viene, fissi il loro moto cullandoti nel placido sciabordio rotto dal verso sgraziato dei gabbiani che giocano nel cielo. Le tue nuvole sono lontane, così piccole dinanzi a questo orizzonte; poi un lampo squarcia la tranquilla routine, e briciole di fuoco si riflettono nell'acqua. Piombi in un silenzio irreale, ti guardi... Continue Reading →

Incubi

Scappiamo inseguiti da vecchi fantasmi, ombre che si allungano tra nere falene che danzano intorno al fuoco delle nostre paure. Non c'è pace, ci rigiriamo tra le lenzuola madidi di un sudore ghiacciato. Schegge impazzite fluttuano nell'aria segnando la pelle, il vento soffia di nuovo sulle cicatrici, e si rialza un fumo timido; pensieri che... Continue Reading →

Davide contro Golia

Le sirene spezzano un'aria infuocata da lampi di morte. Il silenzio rotto dai singhiozzi cala sul vuoto. Macerie che grondano sangue, fumo incandescente offusca la vista. Vite sospese si incrociano nel bunker, file di disperazione si ammassano lungo i confini. Chi resta cerca riparo nel coraggio mentre assedi medioevali sfiancano il cuore. Quando finirà? Voci... Continue Reading →

A che, o a chi, serve?

Il cielo s'illumina e una pioggia di fuoco suona la sveglia a un Occidente addormentato, scrosci di voci di condanna non piegano il comandante nella stanza dei bottoni; troppe parole sono state dette, la storia non insegna mai. Corsi e ricorsi, il passato diventa attuale e, oggi come allora, la follia di pochi è la... Continue Reading →

Più su

Hai ragione, scusami, però non ti ho abbandonato, era solo una pausa dal groviglio scuro che ogni tanto riappare; se ne sta lì, nascosto nell'ombra e poi... e poi all'improvviso ti sfiora. Si avvicina, sottile come una lama, e pian piano ti avvolge con le sue spire. Tempo, chiedi solamente del tempo per tornare nel... Continue Reading →

Ricaduta

E poi ci provi, ci provi veramente, ci provi disperatamente e per un piccolo frammento ci credi, ma l'illusione non regge e torna il vento arido che spazza il deserto. Ti aggrappi alle nuvole, vuoi salire, ma l'effimera presa svanisce sotto le dita; e allora si ricomincia, ma stavolta cadi sempre più giù, dove il... Continue Reading →

Senza fiato

Parole al vento, parole che si perdono nel tempo, parole, solo parole; ti circondano per tutta la vita e non ci fai neanche caso, fino a quando? Un allegro turbinio ti solleva, ma all'improvviso capita che sparisce tutto, e allora il vento ti scaraventa giù, e piano piano il grigio diventa nero. Buio senza luna,... Continue Reading →

Montagne russe

Lassù, in alto dove ogni suono è melodia, respiri sorridendo seguendo l'impeto passionale; poi un colpo, è un attimo e precipiti giù, nel buio senza luna dove si perdono le note e un lugubre silenzio avvolge l'anima. Il turbinio del vento incalza stanche membra, una luce fioca non riesce a portarti in alto; sali per... Continue Reading →

La clessidra

Prima o poi accade e quando succede non fa rumore; ti frana addosso e non te ne accorgi finché non è passato. E fa male, accidenti se fa male, apri gli occhi e vedi il fumo sulla pelle mentre il ghiaccio scorre nelle vene. Non c'è più tempo neanche per avere paura; su e giù... Continue Reading →

Sprazzi di buio

In una giornata di sole ho scoperto di avere i brividi, e ti chiedo scusa; sì, hai sentito bene: SCUSA. Lo so, forse lo giudicherai troppo comodo, ma così, credimi, è ancor più doloroso. Ho sbagliato e ora ne pago le conseguenze, non so come sia stato possibile però è successo davvero; troppo in fretta?... Continue Reading →

Dubbi

A volte ho l'impressione di non essermi mai alzata, di non aver mai mosso neanche un dito; intorno tutto si muove mentre vuoi stare ferma, e quando tutto rallenta brami la frenesia di un passato non ancora ingiallito. Vorresti, ma la paura dell'ignoto non ti fa saltare. Alpha, Beta o Gamma? Dal cilindro esce Delta,... Continue Reading →

Pre o post?

Sole, caldo e voglia di relax un tridente quasi indissolubile, anche l'odiata mascherina si piega a questo diktat, seppur nascosta in tasca. Voglia di normalità; si, ma quale? Quella pre o post Covid? Andiamo per ordine: Dicembre 2019 - Gennaio 2020 Notizie frammentarie circa un virus dagli occhi a mandorla fanno il giro del mondo,... Continue Reading →

Cuor di leone

Chiusi a casa da più di un anno abbiamo dimenticato che c'è vita oltre il maledetto Covid-19, siamo ormai abituati a mascherine, gel e diatribe in tv tra virologi su virus e vaccini. Aprire o chiudere? Il nuovo dilemma amletico italiano divide la società (allo stremo psico-economico) dalla litigiosa classe politica. In questo clima -... Continue Reading →

Battiti

Un rumore di passi nel cuore della notte no, non sono passi ma è un martellamento sordo e continuo e resti sveglia ad ascoltare... Bum bum bum Nell'aria buia, silenziosa e immobile lo senti e mentre il petto si alza e si abbassa rimani lì guardinga a cercare di capire senza osare muoverti. Ma cos'è?... Continue Reading →

Dolmen

Un'attesa che sa di festa con case e città vestite di luce gente che va e che viene felice, poi apri gli occhi e vedi che tutto ciò non c'è più. Abitudini che cambiano, non fa niente ci sono abituata a cercare nuovi equilibri ma la solitudine no, dovrebbe essere vietata per legge a Natale... Continue Reading →

Attese e speranze

La luce intermittente fa risplendere l'oro di una pallina che dondola su un ramo di plastica, ti fermi ad osservarla riflettendo su quest'anno pazzo sentendoti strana, si perché vedere le città vuote vestite a festa ti mette un po' di tristezza, ma poi se ci pensi bene è .la perfetta metafora dei nostri tempi. Attaccati... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑