Dicono che…

Un allegro vociare portato dal vento ti solletica le orecchie, ben presto, però, la carezza diventa un tocco distaccato. Basta. Ma cosa dicono? Dicono che non molli mai. Dicono che ti ammirano. Dicono che sei forte. Dicono che sorridi. Dicono che non ti arrendi. Dicono che hai coraggio. Dicono che... parole, solo parole e spesso... Continue Reading →

A Iulia

Un'onda va e un'altra viene, fissi il loro moto cullandoti nel placido sciabordio rotto dal verso sgraziato dei gabbiani che giocano nel cielo. Le tue nuvole sono lontane, così piccole dinanzi a questo orizzonte; poi un lampo squarcia la tranquilla routine, e briciole di fuoco si riflettono nell'acqua. Piombi in un silenzio irreale, ti guardi... Continue Reading →

Incubi

Scappiamo inseguiti da vecchi fantasmi, ombre che si allungano tra nere falene che danzano intorno al fuoco delle nostre paure. Non c'è pace, ci rigiriamo tra le lenzuola madidi di un sudore ghiacciato. Schegge impazzite fluttuano nell'aria segnando la pelle, il vento soffia di nuovo sulle cicatrici, e si rialza un fumo timido; pensieri che... Continue Reading →

Io ci provo

Buio, luce, e poi di nuovo un turbinio intermittente che cambia intensità; in un attimo il cuore sembra battere all'unisono con quei led luminosi. Promesse infrante, false promesse e promesse non mantenute brillano nel cuore; nuove scintile sgorgano da invisibili cicatrici rompendo l'austerità notturna. E allora altre speranze, nuove speranze si sovrappongono ai rimpianti; ci... Continue Reading →

Un’altra volta

Andare, venire o aspettare? Un doloroso viavai, sorrisi e racconti che scavano, cicatrici che si ridestano, e tu? Tu non parli, ascolti in silenzio con gli occhi a ieri, ma dov'eri? Fuori tempo, fuori posto, insomma fuori, e intanto la sabbia continua a scivolare tra le tue dita tremanti. I fantasmi fluttuano nell'aria statica, senti... Continue Reading →

Sottile come vento

Un ticchettio leggero sui vetri, un suono lontano, una melodia ancestrale che avevo quasi dimenticato rinfranca le membra; l'aria tiepida dopo il fuoco estivo è un balsamo per il corpo, la pelle si schiarisce cancellando i segni del trimestrale passaggio. Eppure... Eppure? Sì, eppure avverto ancora un peso; piccole zavorre di ieri bussano alla porta.... Continue Reading →

Sprazzi di buio

In una giornata di sole ho scoperto di avere i brividi, e ti chiedo scusa; sì, hai sentito bene: SCUSA. Lo so, forse lo giudicherai troppo comodo, ma così, credimi, è ancor più doloroso. Ho sbagliato e ora ne pago le conseguenze, non so come sia stato possibile però è successo davvero; troppo in fretta?... Continue Reading →

Le colonne d’Ercole

Quattro giorni, mancano solo quattro giorni e l'incertezza regna ancora sovrana; è partito il conto alla rovescia e quel ticchettio scandisce la titubanza. Ennesimo bivio, ennesimo dubbio, intorno a me domina la certezza di un si che fa ancora paura, l'ignoto fa paura; però questo è il suo fascino, e allora quanto potrò resistere alla... Continue Reading →

Bolle di sapone

Ho impiegato anni per costruirla in doloroso silenzio e forse ancora di più c'è voluto per abbatterla e adesso la rimpiango? Non lo so è che a volte vorrei indossarla di nuovo per essere immune alle emozioni, ma non posso andare in esilio sulla luna? La risposta è semplice e, anche se non ti fa... Continue Reading →

Cuor di leone

Chiusi a casa da più di un anno abbiamo dimenticato che c'è vita oltre il maledetto Covid-19, siamo ormai abituati a mascherine, gel e diatribe in tv tra virologi su virus e vaccini. Aprire o chiudere? Il nuovo dilemma amletico italiano divide la società (allo stremo psico-economico) dalla litigiosa classe politica. In questo clima -... Continue Reading →

Ripartenza… l’ennesima

Ciack si gira... inizia una nuova puntata nel favoloso mondo della riabilitazione dove troviamo una protagonista full optional - ipertono compreso 😂 - la co-protagonista (la fisioterapista) e, come ogni storia che si rispetti, c'è persino la strega cattiva di nome sclerosi multipla. Anche se come tutti i cattivi ha un suo fascino perverso, si... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑