Fai la nanna

Due giorni, quarantotto ore di angoscia, sei stanca e ti chiedi quando finirà; sai che, se ti va bene, hai davanti a te ancora ventiquattro ore critiche.

Per carità, di questi tempi è una goccia nel mare, anzi, forse è solo uno zampillo; però poteva anche aspettare, invece mi ha svegliato all’alba.

Il trapano aziona il martello che pulsa , battendo il ritmo dell’insonnia; vorresti semplicemente scacciarla, ma è una mosca dal ronzio troppo intenso, e alla fine sei costretta a cedere.

Dieci o venti?

Trenta gocce e sto.

Ti giri nel letto e aspetti… cosa?

Che questa fastidiosa emicrania se ne torni a nanna.

4 risposte a "Fai la nanna"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: