Senza fiato

Parole al vento, parole che si perdono nel tempo, parole, solo parole; ti circondano per tutta la vita e non ci fai neanche caso, fino a quando?

Un allegro turbinio ti solleva, ma all’improvviso capita che sparisce tutto, e allora il vento ti scaraventa giù, e piano piano il grigio diventa nero.

Buio senza luna, e mentre si spengono le stelle ti senti soffocare; mucchi di lettere agitano reali fantasmi stringendo la morsa.

Si ricomincia, però stavolta non sali, scendi e basta; il tempo sgretola l’effimero e spoglia le tue incertezze, perché sei qui? Come sei finita a contare il vuoto?

Non lo sai, e la morsa si stringe un altro po’.

tic tac, tic tac, tic tac

Hai paura e non te lo puoi permettere, cosa succede adesso? Chiudi gli occhi e altre parole si affollano intorno: lenta e inesorabile continua la discesa.

Un ulteriore frammento di oscurità, annaspi cercando… cosa stai cerando?

Non lo sai, forse solo un appiglio, una zattera in mezzo alla marea scura e bollente che ogni giorno avanza minacciosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: