Shhhh

Un canto rompe un'aria calda e immobile, non è sempre piacevole ma il loro frinire è la vera colonna sonora dell'estate. E allora  mentre ti asciughi il sudore ti ritrovi persa in elucubrazioni difficili da definire, forse non ci hai mai pensato o forse si, ma all'improvviso ti domandi com'è il silenzio in Inverno? Eppure... Continue Reading →

Aspettando che passi

In un afoso pomeriggio di fine luglio rimanere a casa sembra quasi un reato e allora che si fa? Cerchiamo un po' di fresco, perfetto ma dove? Non potendo andare né in montagna, né al mare e né in piscina la scelta si riduce al... centro commerciale! Anelando un po' di tregua dalla noia e... Continue Reading →

Bivio

Allora è vero, dopo mesi sospesi nell' immobilità finalmente splende il sole. Mare, montagna e voglia di recuperare pezzi di normalità lasciati per strada. Poi arriva la ragione e iniziano i dubbi, ma è davvero finita? Niente conferenze stampa ma il bollettino c'è ancora, intanto il mondo è infiammato da questo virus venuto da Oriente.... Continue Reading →

Anomalia

Lock down nel dimenticatoio? Insomma... Siamo ormai nella fase quattro o cinque - se si può ancora parlare di fasi - con conseguente ritorno ad una pseudo normalità, ma se l'autocertificazione, i droni e i controlli della polizia appartengono fortunatamente al passato, la mascherina e il gel disinfettante per le mani sono ancora in cima... Continue Reading →

Invictus

Una strada che scorre regalando panorami meravigliosi, una curva e... una nuova dirompente battaglia. Un eroe invincibile, un simbolo di rinascita, un esempio ma soprattutto un uomo che ha saputo far  brillare il sole quando la vita aveva provato ad accendere il buio, un uomo che adesso si ritrova a combattere ancora una volta. Alex... Continue Reading →

In ginocchio

È grave sforzarsi di essere uguali: provoca nevrosi, psicosi, paranoie. È grave ...voler essere uguali, perché questo significa forzare la natura, significa andare contro le leggi di Dio che, in tutti i boschi e le foreste del mondo, non ha creato una sola foglia identica a un'altra. Paulo Coelho Lampi di rabbia per ataviche convinzioni... Continue Reading →

Per chi suona la campanella

Il suono sgraziato di una campanella e le corse in cortile sotto una pioggia di gavettoni segnano l'inizio dell'estate ma per alcuni è solo una pausa verso gli esami. Di solito, ma non quest'anno. Oltre mascherine, guanti, Amuchina e paura questo virus ci ha portato anche la famigerata D.A.D., un acronimo che per molti è... Continue Reading →

Una vita normale

Diverso è questo l'aggettivo più usato per descrivere questo primo scorcio del 2020, ma chi vive sempre questa condizione come sta? Fase 1 didattica distante famiglie diversamente abbandonate Un periodo molto complicato per tutti diventa una salita ripidissima per chi è speciale. Fase 2 riapertura novità Il peggio è alle spalle perché per queste persone... Continue Reading →

Improvvisamente maggio

Vedi una rosa ormai sfiorita e ti chiedi ma quando è sbocciata? Ci siamo ritrovati in un anticipo d'estate senza passare dalla primavera perché da marzo ci sembra di vivere in una realtà parallela in cui il fantasma del virus si alimentava delle tue paure, quando il percolo era chiacchierare con il vicino di casa.... Continue Reading →

Verso un futuro normalmente diverso

Si riaccendono i motori e lentamente l'Italia  riprende il cammino più consapevole della sua fragilità ma anche della sua forza e tutto questo nonostante le chiacchiere vuote della politica. Proviamo a lasciarci alle spalle il buio in cui siamo precipitati, muove sfide e nuovi inizi ci attendono e anche se la luce può essere accecante... Continue Reading →

Eppure

L'abbiamo sognata e dopo una pausa lunghissima è arrivata l'agognata seconda fase eppure se da una parte è stata scambiata per la festa della liberazione Lungomare di Ostia Aperitivo a Milano Per alcuni è quasi un trauma perché la ripresa fa paura e lasciare la protezione delle mura domestiche è vissuto come un pericolo-. Paura... Continue Reading →

Esodo

Dopo il popolo dei maratoneti è arrivato quello dei virologi ad esaltare la virtù camaleontica del bel paese e adesso che finalmente quella speranza in fondo al cuore si è accesa arriva la grande fuga con treni verso il Sud esauriti. nuovo esodo verso Sud Capisco e comprendo la paura per una malattia che sembra... Continue Reading →

Primo appuntamento

Guardi il cielo e ti chiedi da quando è così azzurro perché sarà un mese che non ti perdi ad ammirare il suo infinito divisa fake news e  il bollettino delle 18:00, ma la cosa atipica è percepire questa alterata normalità  come una consuetudine. La mia interruzione della quarantena è arrivata  in una calda giornata... Continue Reading →

Nuove prospettive

  Un' aquila vola maestosa stagliandosi nell' azzurro di un cielo limpido ma ad un certo punto arrivano le nuvole e vede il suo becco diventare fragile così come gli artigli e le piume troppo pesanti per librarsi in alto, allora si allontana isolandosi tra le rocce e distruggendoci il suo becco contro ma  rinasce... Continue Reading →

Un sogno reale

Dopo giorni di sole passati tra giardino e terrazza sono arrivate le nuvole quasi a ricordarci il grigio di questi strani mesi sospesi proiettati verso l'irrealtà di un'esistenza sconvolta, ci credevamo invincibili e ci siamo ritrovati fragili ed impauriti, improvvisamente consapevoli della fugacità dei nostri respiri. Cercare un'altra dimensione è possibile nel sogno e tra... Continue Reading →

Doppia corsia

Ci hanno preso in giro perché siamo stati il primo paese Occidentale a essere precipitato nell'incubo venuto dalla Cina, ma in quel frangente di buio ci siamo aggrappati alla nostra identità ritrovando un insolito spirito patriottico, poi è successo che il mondo intero si è ritrovato tra le fiamme di un nemico invisibile e spietato.... Continue Reading →

Vivere a distanza

"Zia ti ho messo tra i leoni hai paura?" "Si aiutami" Accondiscendente mi "salva" poi mi mostra un temibile Mammut dicendo: "Te lo ricordi? Quando vengo te lo porto, adesso c'è il virus" Un normale momento di gioco diventa un attimo sospeso tra presente e futuro in cui l'incertezza domina sovrana nutrendosi delle nostre paure,... Continue Reading →

Quarantena, rabbia e paura

Cosa ci serve ancora? Forse quattromila non sono abbastanza per capire che è arrivato il momento di fermarsi, stop non c'è più tempo e mentre si canta dai balconi molti nostri connazionali si riscoprono maratoneti. Ma la televisione non la guardano, non leggono, non s'informano? Ho letto di persone che si lamentano del fatto di... Continue Reading →

Sulle note della quarantena

L'Italia sta attraversando un periodo terribile e la quarantena che ci viene imposta va rispettata e io ubbidisco ma ho paura, paura che mi vengano a salutare, paura perché sono immunodepressa e paura del nemico invisibile. Vedendo le persone correre o passeggiare come se niente fosse mi fa salire la rabbia, ma è così necessario... Continue Reading →

Tempo scaduto

Siamo tutti in "zona rossa" perché dall'Oriente è arrivato un virus che oltre a morte e paura ha fatto emergere tutti i difetti e i limiti del Belpaese. Non mi va di riportare le solite chiacchiere della politica o la mancanza di rispetto emersa in questi ultimi giorni in quanto è difficile, è diventato tutto... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑